tagtop

Cloudy

3°C

Vaglia

Cloudy

Humidity: 70%

Wind: 11.27 km/h

Pievi e Chiese in Mugello

La "Pieve" in passato era la sede a cui facevano riferimento diverse Chiese per questioni legate all'amministrazione dei beni, dei terreni e dei lavoratori a loro servizio. Oggi la distinzione fra Pieve e Chiesa è praticamente scomparse, rimane solo il nome a distinguerle e in Mugello rimane traccia di queta antica differenza..

Di seguito elenchiamo le Pievi e le Chiese che è possibile visitare in Mugello. Vi invitiamo a visitare anche le pagine relative dei Comuni per maggiori informazioni.

BADIA DI S. PIETRO A MOSCHETA (Firenzuola)

Badia di San Pietro a Moscheta

Badia di San Pietro a Moscheta, Mugello

Photo credits

La chiesa risale ai primi del 1300 e reca all'esterno dei resti di un antico bassorilievo; interessante la croce astile in rame dorato che si trova all'interno.

 

BADIA DI S. REPARATA IN SALTO (BADIA DEL BORGO) (Marradi)

Badia di Santa Reparata

Badia di Santa Reparata in Salto, Mugello

Photo credits

Questo complesso monastico risale all'XI secolo ed è stato più volte ristrutturato: infatti gli interni sono in stile barocco, nonostante che la facciata ed il campanile mantengano l'originario aspetto romanico.

 

CHIESA DELLA SS.ANNUNZIATA (Firenzuola)

Questa chiesa fu parzialmente distrutta durante i bombardamenti del 1944, ma fu in seguito ristrutturata. Interessante al suo interno l'altare maggiore in marmo.

CHIESA DI S.ANDREA A BARBIANA (Vicchio)

Pur essendo stata fondata nel corso del XVI secolo, questa chiesa non risulta essere nota per un particolare volore artistico, anche se all'interno è conservato un affresco di scuola giottesca raffigurante la "Madonna con bambino e S.Caterina", ma perchè è qui che visse e fondò la sua scuola Don Lorenzo Milani, il cui corpo giace nel cimitero di quella che fu la "sua" chiesa.

CHIESA DI S.ANDREA A CAMOGGIANO (Barberino di Mugello)

Questa chiesa è situata sulla strada per Montecuccoli ed è notevole per l'elegante facciata a loggetta risalente al 1470. Da notare all'interno anche il fonte battesimale in terracotta vetriata bianca e oro con storie di San Giovanni Battista.

La costruzione risale alla metà del XI secolo e rivela un’elevata qualità architettonica.

L’elegante facciata a loggetta risale al 1470 (come testimonia la scritta all’esterno della canonica: “HOC OPUS FEC.FIERI D.F.G.P. HUIUS ECCLESIE/MCCCCLXX”), ed è interamente realizzata in pietra serena e intonaco bianco, con evidenti richiami all’opera brunellesca Cappella Pazzi di Firenze; cenni all’artista possono poi scoprirsi nel chiostro con loggiato sorretto da colonne con capitelli ionici, molto simili a quelli del chiostro di San Lorenzo a Firenze.

La lunetta situata sopra al portale conserva un’affascinante affresco di Bartolomeo di Giovanni: “Cristo in pietà”; notevole anche il fonte battesimale, decorato in terracotta vetriata bianca e oro e citante le "storie di San Giovanni Battista".

Lateralmente alla pieve si trova l’edificio Villa Cattani, ricco di diversi stemmi di famiglia.

Informazioni e Orari
Aperta la domenica nell'orario di celebrazione della santa messa 10:30-12:00.
Indirizzo: Via della Prata, Loc. Sant'Andrea a Camoggiano, Barberino di Mugello

CHIESA DI S.STEFANO (Palazzuolo sul Senio)

La chiesa ha origini molto antiche, delle quali non conserva l'originale struttura a causa dei vari restauri e della ristrutturazione subita nel dopoguerra. Al suo interno sono conservati numerosi dipinti risalenti ai secoli XVI, XVII, XVIII e XIX.

CHIESA DEI SANTI FILIPPO E JACOPO E LA PROPOSITURA (Scarperia)

Chiesa dei Santi Filippo e Jacopo

Chiesa dei Santi Filippo e Jacopo e la Propositura, Mugello

Photo credits

Situata di fronte al Palazzo dei Vicari, questa chiesa fu edificata nel 1325 dall'ordine degli agostiniani ed è rimasta di loro proprietà fino al 1812. Da notare al suo interno il Crocifisso ligneo attribuito a Sansovino e la "Madonna con bambino" di Benedetto da Maiano.

 

CHIESA DEI SS. JACOPO E MARIA A CAVALLINA (Barberino di Mugello)

Chiesa di SS. Jacopo e Maria

Chiesa di SS. Jacopo e Maria a Cavallina, Mugello

Photo credits

L'attuale aspetto è settecentesco. All'interno sono conservate una tavola del Perugino risalente al '500 e una madonna di Taddeo Gaddi. Nell'oratorio adiacente è dipinta un'Assunzione attribuita ad allievi della scuola del Pontormo.

Su di una collinetta vi sta dall’invaso di Bilancino, che ospita la frazione della Cavallina, la chiesa di SS. Jacopo e Maria, raggiungibile dalla strada denominata appunto Via della Chiesa.

La chiesa ha le sue origini in quella di S.Maria a Latera, dove sorgeva l’omonimo castello dei Cattani di Combiate, distrutto nel 1352.

Soppressa e trasferitasi nell'attuale sede nel 1516, la parrocchia si è accorpata all’antico oratorio di S.Jacopo, edificato un secolo prima dalla famiglia Giugni, il cui stemma è apposto su di un tabernacolino di pietra serena all’interno della chiesa (opera di Mino da Fiesole).

Le modifiche avvenute nel 1700 le hanno dato l’attuale sembianza; notiamo difatti una larga facciata a capanna preceduta da un ampio loggiato che comprende sia il più attuale ingresso all’oratorio che quello della vecchia canonica.

All’interno si conservano alcune notevoli opere, fra cui un dipinto di “Madonna col Bambino”, “Sant’Anna, la Vergine col Bambino e due santi” ed una “Madonna” di Taddeo Gaddi.

L’interno della pieve è ad unica navata coperta a botte, intonacato e decorato. Sull’altare di sinistra è possibile ammirare una Madonna del XIV secolo, attribuita a Bernardo Daddi e proveniente dalla Chiesa di Santa Maria a Latera.

Informazioni e Orari
Le funzioni religiose vengono celebrate regolarmente e la Chiesa è aperta alle visite e al culto.
Telefono: 055 842 0035

 

PIEVE DI SAN BARTOLOMEO A GALLIANO (Barberino di Mugello)

San Bartolomeo a Galliano

Chiesa di San Bartolomeo a Galliano

Photo credits

Situata nella frazione di Galliano, questa chiesa di antichissime origini è stata ricostruita nel 1800 e reca all'interno un affresco di Tito Chini.

Recentemente scelta da Madonna per le riprese di un suo video, questa chiesa fu inizialmente costruita nel 1163 per un Monastero di Religiose. L’attuale edificio risale al 1845-1847, ricostruito per decisione della famiglia degli Ubaldini, a causa delle pessime condizioni in cui versava.

L’interno è ad una sola navata coperta a capriate e con tre finestre, due delle quali murate; ai lati dell’ingresso principale si trovano sue acquasantiere risalenti al XVII secolo, sulla destra un fonte battesimale in marmo datato 1332.

Tra le opere conservate all’interno, ve ne sono alcune rilevanti, tra cui un dipinto di tavola con “Madonna col Bambino” attribuito a Margaritone D’Arezzo ed una pala d’altare della metà del XI secolo raffigurante la “Madonna col Bambino e quattro santi”, probabilmente proveniente dalla Chiesa di Santo Stefano a Rezzano (conosciuta difatti anche come “Madonna di Rezzano”); la cupola è stata affrescata da Tito Chini.

Nell’Oratorio è conservata una pala d’altare raffigurante “L’Annunciazione” ed attribuita alla bottega del Ghirlandaio.

Informazioni e Orari
Le funzioni religiose vengono celebrate regolarmente e la Chiesa è aperta alle visite.
Indirizzo: Piazza IV Novembre 1, Galliano
Telefono: 055 842 8030

 

PIEVE DI SAN CASSIANO IN PADULE (Vicchio)

Questa pieve fu molto probabilmente costruita pirima dell'anno Mille, ma ha subito importanti ristrutturazioni dopo la scossa di terremoto che sconvolse il Mugello nel 1919. Mantiene comunque l'antica struttura originale ed è da sengnalare all'interno della pieve, nell'abside, un raffinato bassorilievo in pietra del secolo XV.

PIEVE DI SAN GIOVANNI BATTISTA (Vicchio)

L'edificio fu inizialmente costruito nel XIV secolo come chiesa, ma dopo notevoli lavori di ampiamento e ristrutturazione divenne nel 1785 una pieve. All'interno si trovano dipinti ed affreschi, tra i quali spicca una "Madonna del Rosario" attribuita ad un allievo del Ghirlandaio.

PIEVE DI SAN LORENZO (Borgo San Lorenzo)

Pieve di San Lorenzo

Pieve di San Lorenzo, Borgo San Lorenzo, Mugello

Photo credits

Risalente al 941, la Pieve rappresenta il più grande degli edifici romanici del contado fiorentino. Al suo interno sono conservate alcune bellissime opere d’arte, tra cui l'unica opera di Giotto presente in Mugello, la "Madonna con bambino".

Si hanno notizie certe sull'esistenza di questa chiesa a partire dalla fine del sec X. La torre campanaria è invece posteriore, la sua costruzione risale al 1236, quando anche la Pieve fu ristrutturata.

Al suo interno sono conservate alcune bellissime opere d’arte: una "Madonna in Trono col Bambino", attribuita ad Agnolo Gaddi; una "Madonna" attribuita al genio di Giotto; "La Vergine e i Santi Francesco e Domenico", di Matteo Rosselli. L’abside della chiesa è interamente affrescata da Galileo Chini.

Informazioni e Orari
Le funzioni religiose vengono celebrate regolarmente e la Chiesa è aperta alle visite tutti i giorni.
Orari di apertura: dal Lunedi al Venerdi dalle 07:00 alle 12:00 e dalle 16:00 alle 19:30, il Sabato dalle 07:30 alle 12:30 e dalle 16:00 alle 17:30 e la Domenica dalle 07:30 alle 12:00 e dalle 16:00 alle 17:30
Indirizzo: Via Cocchi, Borgo San Lorenzo
Telefono: 055 84559295


La Pieve di San Lorenzo, Borgo San Lorenzo, Mugello La Pieve di San Lorenzo, Borgo San Lorenzo, Mugello La Pieve di San Lorenzo, Borgo San Lorenzo, Mugello La Pieve di San Lorenzo, Borgo San Lorenzo, Mugello

 

PIEVE DI SAN PIETRO (San Piero a Sieve)

La Pieve di San Pietro

La Pieve di San Pietro, San Piero a Sieve, Mugello

Photo credits

La fondazione di questa pieve risale al sec XI. All'interno sono interessanti il fonte battesimale in terracotta invetriata bianca e gialla, opera di Luca della Robbia, su cui sono scolpite immagini della vita di San Giovanni ed il crocifisso in legno sovrastante l'altare maggiore. Il campanile risale al 1607 ed è stato completamente ristrutturato nel 1906.


La Pieve di San Pietro, San Piero a Sieve La Pieve di San Pietro, San Piero a Sieve La Pieve di San Pietro, San Piero a Sieve La Pieve di San Pietro, San Piero a Sieve

PIEVE DI S. PIETRO IN VAGLIA (Vaglia)

La Pieve di San Pietro

La Pieve di San Pietro, Vaglia, Mugello

Photo credits

Questa pieve è stata edificata nel sec VIII ed è con la pieve di San Piero a Sieve, una delle più antiche dell'area mugellana. All'interno si conservano opere d'interesse, tra le quali un dipinto del XVI secolo che raffigura Gesù nell'orto del Getsemani ed un crocifisso ligneo attribuito al Giambologna.


La Pieve di San Pietro, Vaglia, Mugello La Pieve di San Pietro, Vaglia, Mugello La Pieve di San Pietro, Vaglia, Mugello La Pieve di San Pietro, Vaglia, Mugello La Pieve di San Pietro, Vaglia, Mugello La Pieve di San Pietro, Vaglia, Mugello La Pieve di San Pietro, Vaglia, Mugello La Pieve di San Pietro, Vaglia, Mugello

PIEVE DI SANT'AGATA (Scarperia)

Questa pieve è uno dei più importanti ed antichi edifici sacri presenti in Mugello: la sua fondazione risale all'epoca tardo romana, anche se l'aspetto che ha oggi è dovuto prevalentemente alla ricostruzione che subì nel secolo XII. Notevoli al suo interno sono le opere d'arte, gli affreschi, ed il fonte battesimale.

PIEVE DI SANTA MARIA A FAGNA (Scarperia)

Questa pieve fu fondata nel sec X e fu di proprietà degli Ubaldini fino al '400, quando passò alla famiglia di Niccolò Machiavelli.

Restaurata nel 1770, l'esterno è di foggia barocca, ma l'interno e l'abside mantengono ancora intatto l'aspetto e la forma dello stile romanico. All'interno si trovano numerose opere pregiate, tra cui anche un'Assunzione attribuita alla scuola di Raffaello. Un'altra pregevole caratteristica di questa pieve è la posizione panoramica.

SANTUARIO DELLA MADONNA DELLA NEVE DI QUADALTO (Palazzuolo sul Senio)

Santuario

Santuario della Madonna della neve di Quadalto, Mugello

Photo credits

Nel 1459 fu eretto in questo luogo un Oratorio, che poi agli inizi del '600 fu ampliato per assumere l'aspetto odierno. L'interno della chiesa è diviso in tre navate e sull'altare maggiore è conservata una Madonna ritenuta taumaturgica; inoltre il coro è chiuso da delle pregevoli cancellate in ferro battuto, opera di Dino Chini, all'interno dei quali si trova un organo settecentesco.