tagtop

Cloudy

17°C

Vaglia

Cloudy

Humidity: 83%

Wind: 6.44 km/h

Luoghi da visitare a Borgo San Lorenzo

I luoghi interessanti da visitare in Mugello certamente non mancano, ma come orientarsi e come non farsi cogliere da un certo imbarazzo della scelta? Permetteteci di darvi alcuni suggerimenti, almeno sul punto di partenza: quelli di seguito sono infatti solo alcuni dei luoghi più interessanti da visitare nel Comune di Borgo San Lorenzo.

Pieve di San Lorenzo

Pieve di San Lorenzo, Borgo San Lorenzo, Mugello

Photo credits

Risalente al 941, la Pieve rappresenta il più grande degli edifici romanici del contado fiorentino. Al suo interno sono conservate alcune bellissime opere d’arte, tra cui l'unica opera di Giotto presente in Mugello, la "Madonna con bambino".

Leggi tutto...

La costruzione di questo edificio risale alla fine del '300, ma l'attuale aspetto è dovuto alla ricostruzione dell'edificio nel 1935, dopo il terremoto che devastò il Mugello nel 1919. E' particolare la facciata che reca gli stemmi di tutti i Podestà che si sono succeduti alla guida del paese. All'interno, oggi sede della Biblioteca comunale e dell'Archivio storico, si trovano affreschi attribuiti a Chino Chini e alla scuola fiorentina.

Leggi tutto...

Oratorio del SS. Crocifisso dei Miracoli

Oratorio del SS. Crocifisso dei Miracoli, Borgo San Lorenzo, Mugello

Photo credits

Questo oratorio fu costruito durante la prima metà del '700 per ospitare una croce lignea che si riteneva avesse poteri di guarigione. Notevoli all'interno sono i pavimenti in marmo di Carrara ed altre decorazioni realizzate sempre con marmi molto pregiati. Ancora oggi il crocifisso viene mostrato ai fedeli solo per celebrare alcune ricorrenze.

Leggi tutto...

La statua del Cane Fido

La statua del Cane Fido, Borgo San Lorenzo, Mugello

Photo credits

Questo piccolo e singolare monumento si trova in piazza Dante, vicino al palazzo municipale.

Dal punto di vista artistico non riveste particolare interesse, ma la storia che ha portato alla sua realizzazione è molto commovente: si racconta infatti che questo piccolo cane fu rinvenuto da Carlo Soriani una sera dell'inverno del 1941, ferito, in un fosso; l'uomo che lo soccorse decise di portarlo a casa con sé, “adottandolo” ed attribuendogli, appunto, il nome di Fido.

Leggi tutto...

Piccola cittadina situata ai piedi della catena degli appennini, nella valle del torrente Ensa, affluente del fiume Sieve.

Questa località offre vari spunti turistici, tra cui Villa Edlmann, Villa Liccioli, Villa Gerini, Villa Pananti Moretti, la Chiesa di San Michele e, presso il cimitero, la Pieve romanica.
 La chiesa di San Michele fu costruita su un’antica Badia vallombrosana del 1715-1721 da Cosimo III; dedicata a San Michele poiché situata sul luogo dove sorgeva un tempio dedicato a Marte (al quale era appunto contrapposto San Michele, santo-guerriero); all’interno della pieve sono conservati numerosi dipinti del XVIII secolo ed un famoso crocifisso del XV sec., popolarmente ritenuto miracoloso.

Le origini di questo paesello, sono legate, similmente a molti altri luoghi mugellani, alla potente famiglia degli Ubaldini.
A loro si deve la creazione del grande Monastero Camaldolese di San Pietro nel 1086; fu difatti in seguito alla donazione di alcune terre all'ordine camaldolese, ed alla conseguente visita del priore di Camaldoli Beato Rodolfo Falcucci, che nacque il progetto di un monastero femminile a Luco.

Leggi tutto...